K di Kyoto



Con una popolazione di circa 128 milioni di individui, il Giappone risulta essere la decima nazione più popolosa al mondo.
Ricerche archeologiche indicano che l'arcipelago è abitato dal Paleolitico superiore. La prima menzione scritta sul Giappone inizia con una breve apparizione in un libro di storia cinese del primo secolo a.C. Alle influenze provenienti dal mondo esterno seguì un lungo periodo di isolamento che caratterizzó profondamente la storia del Giappone. Fin dall'adozione dell'attuale costituzione, il Giappone mantiene una monarchia parlamentare con un imperatore ed un parlamento eletto, la Dieta.


La nostra ambasciatrice Sabrina ci porta in Giappone con il Tamagoyaki sushi:

Ingredienti:
  • riso
    • 400 gr. di riso
    • 500 gr. di acqua
    • 3 cucchiai di zucchero
    • 5 cucchiai di aceto di riso o di mele
    • 2 cucchiaini di sale
  • Omelette arrotolata
    • 6 uova
    • 1 cucchiaino di zucchero
    • 2 cucchiaini di mirin (è una specie di sakè dolce giapponese da cucina)
    • 1 cucchiaino di salsa di soia
    • 1-2 cucchiaini di olio di sesamo
  • Alghe nori
Preparazione:
Cottura del riso. La prima volta il riso va sciacquato e non toccato con le mani. Poi si scola. 
La seconda volta si sciacqua e si tocca per mandar via l’amido. Poi si scola e si ripete questa operazione più volte fin tanto che l’acqua risulterà limpida. Si mette ora in pentola con l’acqua e si fa andare a fuoco vivace con coperchio fin quando non bolle (per cui ogni tanto occhieggiate). Poi si abbassa la fiamma e si lascia per 15 m. senza mai aprire. 
Nel frattempo si prepara uno sciroppo con l’aceto, il sale e lo zucchero si scalda sul gas fino a completo scioglimento dello zucchero. Finiti i 15 m. si fa andare 5 secondi a fuoco alto e poi si spegne e si lascia così per altri 15 m. 
A questo punto si deve far raffreddare il riso per cui si trasferirà in una ciotola con il condimento e con un ventaglio si cercherà di farlo raffreddare così il riso rimarrà lucido. 
Quando sarà tiepido sarà pronto per essere usato.

Omelette. Sbattete delicatamente le uova con lo zucchero, il mirin, la salsa di soia e il sale facendo attenzione a non creare bolle di aria.
Fate scaldare la padella ungendola di olio si sesamo versate un colino di uova e creare un'omelette. Proseguite fino a l'esaurimento delle uova.

Assemblaggio: Tagliate l'alga nori in striscette larghe 1 cm e lunghe 7,5 cm. Preparate i bocconcini di riso a mano cercando di dargli una forma rettangolare. Adagiate sopra ad ogni boccone una fetta di omelette arrotolata. Avvolgete con l'alga nori fissandone l'estremità sotto il riso.
Servite con salsa di soia, zenzero sottaceto e wasabi.

---
E ora tocca a voi!

J di Juan Carlos Base



L'Antartide è il continente più meridionale della Terra, contrapposto all'Artide, e comprende le terre e i mari che circondano il Polo sud. Situato nell'emisfero australe a sud del Circolo polare antartico, circondato dai mari antartici, con una superficie complessiva di circa 14 milioni di km² è il quarto continente in ordine di grandezza, dopo Asia, Africa e America. Il 98% del territorio è coperto dai ghiacci della calotta glaciale antartica il cui spessore medio è di 1 600 m, rappresentando il continente più freddo e inospitale del Pianeta.


La nostra ambasciatrice Brii ci porta in Antartide con la buzz bars.

Ingredienti:
  • 8 cucchiai di burro
  • 60 gr. di cioccolato amaro
  • 2 cucchiai di caffè in polvere
  • 1 cucchiaio di Kahlua
  • 1 cucchiaino di vaniglia
  • 1 tazza di zucchero
  • 2 uova grandi
  • 2/3 di tazza di farina
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 2/3 tazza di noci pecan tritate, noci o pistacchi
Preparazione:
Scaldate il forno a 180 gradi. Imburrare una teglia da 9 pollici quadrati.
Unite il burro con il cioccolato e il caffè in polvere e fate sciogliere a bagnomaria, mescolando spesso, fino a quando il burro e il cioccolato si saranno fusi. Togliete dal fuoco e mantecate con il Kahlua, la vaniglia e lo zucchero, mescolando bene. Lasciate raffreddare 5 minuti.
Unite quindi le uova e mischiate bene perché si incorporino perfettamente. Unite la farina, il lievito e il sale e mescolate bene. Incorporate infine la frutta secca.
Cuocete per circa 25 minuti, verificate con la prova stecchino, togliete dal forno e fate raffreddare su un griglia prima di tagliare in barre.


In Antartide abbiamo cucinato per voi e mangiato per noi le seguenti ricette:
video
Bye bye!