N come Nairobi

Nairobi è la capitale del Kenya, nonché capoluogo della Contea di Nairobi e del Distretto di Nairobi. Il suo nome deriva dalla frase maasai enkare nai-robi, letteralmente "luogo dell'acqua fredda". In Kenya, viene anche chiamata con due nomignoli: Green City in the Sun ("città verde al sole", per via del clima mite e delle molte aree verdi) e Safari Capital of the World ("capitale mondiale del safari", con riferimento al suo ruolo di hub verso i circuiti turistici kenioti).
Con una popolazione stimata fra i 4 e i 4,5 milioni, Nairobi è la più grande città dell'Africa orientale e tra le dieci più grandi dell'intero continente africano. È anche una delle città africane più importanti dal punto di vista politico, culturale ed economico. La popolazione locale parla principalmente l'inglese.


La nostra ambasciatrice Valentina ci porta in Kenya con lo Swahili Kuku Wa Kupaka.

Ingredienti:
  • 800 gr di pollo tagliato a pezzi
  • 1 cipolla dorata sminuzzata
  • 2 peperoncini piccanti sminuzzati
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
  • il succo di 1 lime
  • 4 cucchiai di ghee (o burro in sostituzione)
  • 1 pezzo di 2 cm di radice di zenzero, pelata e sminuzzata
  • 3 spicchi di aglio, pelati e sminuzzati
  • 1 cucchiaio di polvere di curry
  • 2 cucchiai di semi di cumino (pestati al mortaio)
  • 150 gr di polpa di pomodoro
  • 300 gr di latte di cocco
  • 1 mazzo di coriandolo fresco
  • sale e pepe
Preparazione:
Nel bicchiere di un food processor, tritate insieme la cipolla, i peperoncini, il succo del lime, lo zenzero e gli spicchi di aglio, (questi ultimi privati dell'anima verde interna per prevenire indigestioni e alitosi), aggiungendo se necessario un cucchiaio di acqua per fare in modo che il tutto diventi una pasta vellutata.
Scaldate il ghee in una padella antiaderente ampia posta su fiamma media. Aggiungete a questo punto la purea di cipolla appena ottenuta, la polvere di curry e di cumino, cuocendo per 10 minuti a fuoco medio, mescolando di continuo, fino a che tutto risulti ben amalgamato.
Quindi aggiungete la polpa di pomodoro e fate cuocere per 5 minuti. 
Aggiungete il pollo e il latte di cocco, salando e pepando a piacere. Ridurre la fiamma al minimo, coprite la pentola con un coperchio e cuocere fino a che il pollo non risulti, a controlli successivi, cotto e tenero. In genere questa operazione impiega circa un'ora. Nel caso in cui, durante la cottura seppur a fuoco lento, il sugo si asciugasse troppo, aggiungete acqua.
Solo a fine cottura, negli ultimi 5 minuti, aggiungete il coriandolo aggiustando di sale laddove fosse necessario (succede infatti che aggiungendo l'acqua in cottura la sapidità cambi).
A fine cottura può essere aggiunto altro latte di cocco per rendere la texture del piatto più cremosa.

---
Ora tocca a voi!


M come Minneapolis

Minneapolis è una città degli Stati Uniti, è la città principale dello Stato del Minnesota e capoluogo della contea di Hennepin. La città è situata nella parte sud-orientale del Minnesota, lungo le sponde delMississippi poco a nord della confluenza con il fiume Minnesota. 
Il nome Minneapolis deriva infatti dall'unione dei termini mni, che significa acqua in lingua Dakota e polis, città in greco. La città è anche nota con il nomignolo di "Città dei laghi" oppure "Mill City", in passato infatti l'attività economica principale era la molitura del grano.


La nostra ambasciatrice Simona ci porta negli Stati Uniti con gli Aebleskiver.

Ingredienti:
  • 1 uovo, codice 0
  • 250 ml. latticello mescolato bene
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 25 gr. di farina integrale per dolci 
  • 100 gr. di farina
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino  (4 gr.) di lievito in polvere
  • 1/4 cucchiaino (1,6 gr.) di bicarbonato di soda
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio (14 gr.) di burro, fuso non caldo
  • zucchero vanigliato, per la superficie
Preparazione:
Rompete l'uovo e versate l'albume in una ciotolina. Attendete fino a quando raggiunga temperatura ambiente. Versate il tuorlo nel latticello e mescolate. Fate lo stesso con l'estratto di vaniglia.
Mettete tutti gli ingredienti secchi in una ciotola e mescolate con una frusta per areare.
Mettete la padella per aebleskiver sul fornello e scaldate a calore medio. Ungete gli incavi. 
Montate l'albume a neve ferma. 
Versate il liquido nella ciotola con gli ingredienti secchi e aggiungere anche il burro. Con una spatola mescolate fino a quando gli ingredienti sono appena amalgamati.
Aggiungete 1/3 dell'albume montato e inglobarlo delicatamente, poi ripetere con il resto. L'impasto non è completamente omogeneo.
Assicurarsi che la padella sia ben calda e ogni incavo ben unto. Versare circa 2 cucchiai (30 ml) di impasto in ogni incavo. L'impasto arriva appena sotto il bordo: se va oltre diventa difficile girare l'aebleskive. 

Le fasi di cottura degli aebleskiver:
L'impasto si gonfia e il divertimento comincia. Quando si è formata una crosticina, usare lo spiedino per ruotare di 1/3 ciascun aebleskive, come si vede nel video. Se l'incavo è ben unto, l'aebleskive scivola agevolemente. L'impasto ancora fluido scivola nell'area libera dell'incavo.
Poi di nuovo, quando si è formata una crosticina, usate lo spiedino per ruotare ancora di 1/3 ciascun aebleskive. Infine, fate ruotare ciascun aebleskive in avanti in modo che la parte ancora aperta scivoli in basso. In questo modo l'aebleskive assume la caratteristica forma a sfera.
Continuare a girare gli aebleskiver spesso per assicurare una cottura uniforme. Ci vogliono diversi minuti. Siate pazienti e non vi allontanate dalla padella. Assicuratevi che gli aebleskiver cuociano senza bruciare. Regolate il calore sotto la padella se diventa troppo calda. Fate la prova dello stecchino per verificare che l'aebleskive sia cotto. Trasferite su un piatto.
Ungete gli incavi vuoti e ripetete fino a quando tutto l'impasto sia utilizzato. All'inizio fate 3-4 per volta in modo da familiarizzarvi col processo. E usate la quantità di ingredienti che specifico: è ben gestibile per un principiante. Poi potete raddoppiare le dosi per accontentare un numero maggiore di ospiti.
Spolverate gli aebleskiver con zucchero vanigliato. Servite con salsa di mele o conserva di frutta.


Negli Stati Uniti abbiamo cucinato per voi e mangiato per noi le seguenti ricette:
video
See you soon!