F come Farinata e Fainé

Foto dal blog: CookingStefy

«Era una triste giornata d'inverno e io, appoggiato alla spalletta del ponte Verde, guardavo cupo lacqua torbida del fiume. Avevo ventitré anni, avevo letto tutti i russi, mi sentivo maledetto, sognatore e fatalista e guardavo alla vita come fosse cosa daltri, con sublime noncuranza. Però, nei riguardi della farinata di ceci, esageravo».
Farinata? Cosa ne sa un parmense della farinata di ceci? Le ricette viaggiano lungo le strade seguendo le storie degli uomini che sono costretti, a volte, a cambiare paese, a viaggiare, a incontrarsi– e Giovannino, di paesi ne vide tanti e in Liguria c'era stato Ma torniamo alla farinata: di cosa si tratta? La sua storia è quasi antica come quella della terra nella quale si cucina e pare risalga a più di 2000 anni fa, ma esiste una leggenda significativa secondo la quale questo delizioso piatto ligure è nato nel 1284, per puro caso, a seguito della vittoria di Genova su Pisa. Al ritorno dalla battaglia, le navi genovesi si trovarono coinvolte in una tempesta. Alcuni barili d'olio e i contenitori della farina di ceci si rovesciarono bagnandosi con l’acqua di mare. A causa delle ristrettezze cui erano soggetti i marinai, fu recuperato tutto il possibile e il miscuglio di farina, olio e acqua, messo ad asciugare al sole, diede origine a una pastella che i genovesi trovarono buonissima e, per scherno agli scon? tti, chiamarono «loro di Pisa». Col passare del tempo, i nomi della farinata si sono moltiplicati, per cui ogni paese ha il suo. Nel Ponente ligure, in provincia di Imperia, si chiama «frisciolata», a Ventimiglia, ai confini con la Francia, si chiama «socca», ad Alassio «turta» mentre a Savona «turtellassu».
Anche le ricette presentano delle varianti: verso Ponente esiste un tipo di farinata alla quale si aggiungono delle foglie di boragine, il rosmarino o lorigano; a Voltri c'è la farinata con i bianchetti, ad Albisola quella con i carciofi, con la salsiccia o con lo stracchino; quella col prezzemolo si può trovare ad Albenga, ad Imperia quella con i germogli di cipolla, mentre a Sestri Ponente quella con la zucca.

Farinata MuVarA:
Cucinano con noi (in rigoroso ordine alfabetico):


2 commenti:

  1. Tutte da provare insomma! ^^
    Un bacione!

    RispondiElimina
  2. decisamente fuori temppo massimo :-)))
    ma se c'è ancora un angolino vuoto per una buona fetta di cecina, allora ti allungo anche la mia:

    la cecina

    baci farinatosi!!!

    RispondiElimina